Pizzi di Parlasco

Giovedì, 17 Giugno, 2021

Il nostro programma escursionistico di sta facendo “serio” e buona volontà e spirito di sacrificio non bastano più. Il nostro coach è stato chiaro: ci vuole anche metodo e preparazione.

Ai “ragazzi” è stato pertanto chiesto di evitare stravizi durante la settimana, di evitare cadute dalla bicicletta se poi ci si lamenta che fa male il piede quando si calza lo scarpone, di programmare una adeguata alimentazione proteica per affrontare sportivamente le salite…..

Va be’, in ogni modo anche la nostra odierna gita, benché impegnativa, è stata felicemente portata a termine

Abbiamo affrontato un viaggio in auto di due ore e mezzo per 80 Km. senza lamentarci, abbiamo rinunciato al caffè mattiniero perché il bar di Parlasco era chiuso e, infine, il ripido sentiero da capre che sale con stretti tornanti da Parlasco a Porta Cavèe (650 mt di dislivello senza respiro) è stato ben superato con encomiabile forza di volontà.

Il restante percorso in salita, verso Cima Daas, l’unico con la croce in vetta dei vari pizzi,  è stato dovutamente affrontato con calma e  cautela perché non si poteva rischiare inciampi o cadute.

Un poco di foschia ci ha impedito saltuariamente di osservare il bel paesaggio, ma importante era soprattutto vedere dove appoggiare i piedi.

Sempre uno stretto sentiero, tracciato appena sotto la cresta, con andamento saliscendi, ci ha condotto  poi sul lato opposto della irta montagna fino a raggiungere la discesa; da qui è stato tutto meno pericoloso, benché ripido, trovandoci nuovamente nella parte boscosa.

Il programma è stato seguito alla lettera (arrivo alla bella chiesetta campestre di S .Defendente, nei pressi del Passo Aguelio con vista su Cainallo; sosta per il pranzo; imbocco dell’ampio  e comodo sentiero serpeggiante nel fitto bosco fino a raggiungere Parlasco).

I murales di Parlasco, che illustrano con fantasia la storia del bandito/cacciatore Lasco, hanno arricchito di colore la nostra giornata che non è stata particolarmente ricca di fioriture, se escludiamo due meravigliosi esemplari di Gigli di S.Giovanni ed i prati erbosi intorno a S:Defendente (le precedenti escursioni ci hanno viziato da questo punto di vista).

Non essendo certa di essermi ben espressa in quanto tutto sopra scritto, per concludere, riassumo: escursione molto, molto interessante;

compagnia, come sempre, tosta e simpatica!

                                                                   Rosanna

Dislivello positivo: mt 850 - Percorsi: Km 9,5.

Partecipanti: (13) Adriano, A. Secomandi, Alba P., Armando, Dario, Fausto N., Giovanni, Gloria, Graziella, Luciano, Mauro, Rosanna, Sandro.