Rifugio Gnutti, Baitone e Tonolini (Parco Regionale dell’Adamello)

Giovedì, 19 Luglio, 2018

La giornata di ieri è stata ideale per la nostra escursione. Abbiamo avuto uno splendido sole ed aria fresca.

Il percorso previsto, ancora nel parco dell’Adamello, è stato un ideale anello di circa 15 chilometri fra valli, monti, laghi e rifugi.

Non è stato troppo faticoso, solo poco più di 1000 metri di dislivello con tratti di salita impegnativa (vedi scala del Miller), tratti riposanti, discesa panoramica in parte scavata nella roccia (tratto fra il rifugio Gnutti ed il Baitone) e poi ancora salita ben tracciata fra il Rifugio Baitone ed il Tonolini.

Accanto ad ogni rifugio c’è un lago, tutti con acque trasparenti e di ogni gradazione del colore blu; anche questi laghi sono collegati da un sistema di canali sotterranei allo scopo di servire adeguatamente la principale centrale idroelettrica.

Siamo arrivati al rifugio Tonolini, nostra meta di salita, poco dopo mezzogiorno e ci è dispiaciuto molto non approfittare della polenta il cui profumo usciva dalla cucina del rifugio, ma ci sarebbe dispiaciuto molto di più non fare il piknik in riva al laghetto naturale posto dietro il rifugio, approfittando del caldo sole, contornati da una corona di severi e bellissimi monti e cercando di avvistare le trote ed i salmerini che ogni tanti muovevano le acque del freddo laghetto.

E’ stata necessaria della buona volontà per abbandonare il nostro paradiso e riprendere la via del ritorno, via che scende decisa e ben tracciata sul lato destro orografico della conca del Baitone, costeggia l’omonimo lago e poi, dopo un grande verde pascolo, entrando nel fitto bosco scende fino al Ponte del Guat punto di parcheggio della auto.

Qui, prima di salite in macchina, abbiamo rinfrescato i piedi nel torrente e qualcuno ha fatto acquisto di formaggi nella vicina Malga di Premassone: è  la prima volta quest’anno sia che desideriamo l’acqua fredda sui piedi sia che troviamo la casera in attività nella malga: è proprio iniziata l’estate.

                 Rosanna

Percorsi: Km 15 - dislivello complessivo: mt. 1200

Partecipano: Adriano, Armando, Efrem, Fausto O, Giovanni, Gigi, Graziella, Marilena, Michela, Nando, Patrizia R, Roberto, Rosanna, Sandro N