Monte Altissimo di Borno

Giovedì, 10 Marzo, 2022

L’escursione di questa mattina ci ha portato nella località di Borno,  per fare un bel, lungo giro ad anello che percorre, mediante una comoda sterrata agrosilvopastorale la base del monte Tauggine e poi, con pendenza che solo negli ultimi circa 300 metri di dislivello diventa decisamente impegnativa,  raggiunge la cima del monte Altissimo laddove si trova la stazione sciistica di arrivo degli impianti che, invece, salgono direttamente da Borno e servono la bella pista di discesa.

La neve, artificiale, era in ottime condizioni e gli sciatori presenti erano tutti entusiasti per le belle discese.

Noi abbiamo usato le piste stesse, percorrendole lungo i lati estremi, per il ritorno al luogo di partenza.

Per la salita, nella strada in buona parte ghiacciata, sono stati utili anche quest'oggi i ramponcini;. la quasi sempre modesta pendenza e la possibilità di scegliere appoggi sicuri ai lati  del sentiero  ha consentito in ogni caso  di non correre alcun pericolo neppure ai pochissimi che ne erano sprovvisti.

Usciti dal bosco abbiamo attraversato una ampia zona prativa incontrando prima il rifugio Lorenzini, nei pressi del quale vengono ricordati anche episodi della Resistenza, e poi la grande stalla della Malga Guccione, tutte località belle, interessanti e panoramiche.

Dopo la mattinata nel più completo silenzio, escluse le nostre conversazioni, la cima del Monte Altissimo ci ha accolto con la musica disco-dance della stazione di arrivo degli impianti sciistici e ci ha fatto compagnia durante il pranzo.

Se nel corso della  salita non abbiamo incontrato nessuno, nella discesa abbiamo avuto la compagnia, seppur fugace, dei numerosi sciatori dei quali siamo stati un po' invidiosi dal momento che noi eravamo invece costretti a scendere passo, passo con la necessaria cautela.

                                   Rosanna

Percorso Km 15 - Dislivello complessivo mt.900

Partecipanti n. 13: Alba P., Anna, Antonietta, Armando, Dario, Elisabetta,  Emilio, Gigi, Giliola, Giovanni, Graziella, Rosanna, Sandro.