Escursione di giovedì 08 marzo 2018 al Monte Bregagno (CO) Alpi lepontine

Giovedì, 8 Marzo, 2018

È un giovedì soleggiato nel mezzo di una settimana grigia e piovosa.

La nostra gita odierna è programmata sulla lontana cima del Monte Bregagno, sul finire del lago di Como, nell’imminenza del confino svizzero.

Già arrivare al punto di parcheggio delle auto per iniziare il tragitto a piedi è un impegnativo viaggio: partiti alle 6 siamo arrivati a Varenna alle 8 e prenotiamo il traghetto, che parte alle ore 8,30; ne approfittiamo per prenderci un caffè.  L’attraversamento del lago è breve ma suggestivo e sbarchiamo a Menaggio per proseguire in netta salita su bella strada panoramica fino a località Monti di Breglia dove, appunto, lasciamo le macchine.

Non carichiamo le ciaspole nello zaino perché, vista la neve sulla cima, ci sembra siano sufficiente i ramponcini.

Saliamo per meno di un’ora su mulattiera senza neve e per le successive 2,30 / 3 ore (questo è il tempo impiegato dal nostro fantastico gruppo per raggiungere i metri 2107 della cima Bregagno, passando dai metri 1905 della cima Bregagnino) abbiamo calpestato neve in parte ben assestata, in parte ventata e polverosa.

La montagna si trova in un paradiso di laghi e monti; il panorama da tutti i punti cardinali è fantastico; il respiro in salita è faticoso ma i nostri occhi sono abbagliati e non solo per il limpido etere, il sole splendente e la bianca neve……..

Sulla cima c’è un forte vento ed, anche per l’ora abbastanza tarda, ci fermiamo solo il tempo di qualche fotografia.

In discesa il nostro passo affonda di più nella neve ma non ci da problemi ed i piccoli ramponi ci garantiscono da qualsiasi scivolata.

Anche il riposo per il pranzo è ridotto ai minimi termini perché giù a valle ci aspetta un altro traghettamento verso Bellagio e pure siamo certi che sulla strada da Lecco verso Bergamo troveremo molta coda.

La bellezza dei luoghi ci offre tuttavia molte distrazioni e non arriviamo in tempo per la corsa delle 16,15, traghettiamo alle ore 17 e “pazienti e felici” arriviamo a casa verso le 19.

La giornata odierna sarà veramente memorabile. Questi luoghi, sconosciuti ai più di noi, sono meravigliosi; la salita impegnativa ci ha dato molta soddisfazione; i nostri capi gita sono stati bravissimi a programmare il complesso trasferimento anche con l’aiuto di Roberto che il lago di Lecco lo conosce bene; la soleggiata e pre-primaverile giornata ha fatto tutto il resto.

              Rosanna

Lunghezza percorso Km: 12.6~

Dislivello mt. 1100~

n° 11 Escursionisti: Armando, Elio, Fausto, Gigi, Giovanna, Giovanni, Marilena, Nando, Roberto, Rosanna e Sandro.