Monte Baldo (Cima di Costabella)

Giovedì, 21 Marzo, 2019

Il Monte Baldo è una destinazione new entry per il nostro gruppo: persino Sandro, che è stato su tutte le Alpi, non c’è mai stato.

Non è proprio vicino, visto che abbiamo impiegato circa tre ore di auto per arrivare al parcheggio delle “Due Pozze”, da dove siamo partiti a piedi, ma ne è valsa la pena.

La giornata soleggiata ci ha concesso la visione meravigliosa di lago (il Garda) e di monti (Adamello e Presanella, fra i tanti); si incontrano belle costruzioni rurali, e militari (il Forte di Naole), e due rifugi.

C’era poca neve e solo in zone d’ombra e sulla cresta più in alto, verso la cima di Costabella, che è stata la nostra meta. La montagna però prosegue con una comoda cresta, che ora è ancora tanto innevata, fino a Punta Telegrafo, ad un’ora o due di ulteriore cammino.

Abbiamo incontrato alcuni altri escursionisti provenienti da paesi vicini e pratici del luogo. Ci hanno detto che il periodo più bello per passeggiare sul Monte Baldo è la primavera inoltrata quando i vasti pascoli fioriscono di una gran quantità di fiori.

Comunque anche oggi non è mancata l’emozione data dai colori di vaste sponde con fitti cespugli di erica rosa, boschi con alberi di spogli faggi contorti, quasi sculture, creste bianche di neve svettanti in un cielo azzurrissimo.

Ci siamo fermati molto poco sulla vetta, segnata da un muretto circolare chiamato “osservatorio”, perché forti raffiche di freddo vento ci hanno consigliato di abbassarci subito verso il rifugio Fiori del Baldo che avevamo da poco superato durante la salita, per trovare un adeguato riparo.

La rifugista è una signora un po’ brusca nei modi, ma ci ha servito un buon caffè.

Rientrando per altra strada, un’ampia sterrata agrosilvopastorale, siamo ritornati al punto di partenza giungendovi intorno alle ore 16.

Le giornate si sono decisamente allungate e quindi siamo arrivati a Comenduno che c’era ancora luce, nonostante l’autostrada fosse molto trafficata.

                                                    Rosanna

Chilometri percorsi 16. Dislivello complessivo mt.850

Partecipanti n. 19: Adriano, Alba B, Annamery, Efrem, Elisabetta, Fausto O, Fausto N, Gigi, Giovanna, Giovanni, Graziella, Luciano. Maria, Marilena, Mauro, Nando, Roberto, Rosanna, Sandro.