Monte Alben (da Costa Serina)

Giovedì, 17 Ottobre, 2019

Ancora un giovedì di bel tempo ci ha permesso una interessante gita sul nostro M. Alben. L’Autunno ha fatto il suo ingresso con i magnifici colori degli alberi e con la temperatura decisamente fresca.

La partenza nei pressi di Costa Serina, è per la maggioranza dei partecipanti un inedito.

Il sentiero è ben tracciato nel bosco e dopo un tratto facile, diventa ripido e sale lungo la Valle del Ferro raggiungendo deciso il Passo Barbata.

Poi si attraversa tutta la montagna con un saliscendi reso necessario per il superamento di blocchi rocciosi che sulla linea spartiacque disegnano coreografiche torri.

Durante la salita finale una nera nuvola ci ha nascosto il sole e sulla cima il freddo, a cui non siamo ancora abituati, entrava sgradevolmente sotto le giacche a vento.

Ci siamo fermati poco, il tempo di sistemare la lapide in memoria di Marcello, di una preghiera e di alcune foto e siamo subito discesi in direzione del Bivacco Testa.

Questo sentiero, scosceso, stretto ed esposto richiede molta concentrazione ed attenzione. Siamo arrivati al bivacco, comunque, senza problemi particolari.

Abbiamo fatto qui una lunga sosta per il pranzo anche perché riscaldati dal sole che nel frattempo aveva sconfitto le nubi.

Secondo il nostro programma, abbiamo ripreso la discesa verso Sedernello; in questo bell’alpeggio ci aspettava una bella sorpresa: un branco di circa venti camosci, divisi in due gruppi, che, forse scesi in basso per bere acqua (qui ha le sorgenti il torrente Vertova) riprendevano il loro cammino verso le creste del M. Alben.

Un’ultima salita ci ha riportato al Passo Barbata per permetterci di scendere al punto di partenza.

Le nostre gambe sono state messe a dura prova durante questo bellissimo giro proprio per la ripidità dei sentieri e per le numerose salite e discese.

La bellezza dei luoghi, con i suoi fitti boschi, estesi pascoli, roccoli e pozze d’acqua, bianche rocce scavate e tortuose, il tutto ravvivato dagli intensi colori autunnali, sono stati tuttavia il segno distintivo della giornata.

                                                         Rosanna

Km. percorsi 14. Dislivello mt. 1500

Partecipanti n. 10: Armando, Elisabetta, Fausto N., Fausto O., Giovanna, Giovanni, Graziella, Roberto, Rosanna, Sandro.