MONTE ALTISSIMO DI NAGO

Giovedì, 28 Ottobre, 2021

Oggi ci aspetta un viaggio in auto di due ore e mezzo abbondanti per raggiungere Rovereto e da qui il piccolo paese, a circa 1000 metri di altezza, di S. Giacomo di Brentonico, dal quale inizia il percorso escursionistico per il Monte Altissimo di Nago .

Se durante l’andata il viaggio ci è sembrato un po’ stressante, il ritorno è stato del tutto piacevole, dopo la perfetta giornata trascorsa.

Innanzitutto i luoghi, nuovi per noi, sono bellissimi, con formazioni rocciose coreografiche ed i vasti boschi, in questo periodo autunnale, sono illuminati dai colori più straordinari che possiamo immaginare.

Il cielo è stato tutto il giorno azzurro quanto l’acqua del lago di Garda che si stende ai piedi del Monte Altissimo.

Il panorama, da questa ultima propaggine del Gruppo del Monte Baldo, spazia senza ostacoli  verso tutti i quattro punti cardinali, sul grande lago, sui monti e sulle  profonde valli alpine e prealpine circostanti.

La mulattiera che abbiamo salito, passando prima dalla modesta altura del Monte Campo fino alla vetta del Monte Altissimo, ben tracciata e ben segnata, è stata piuttosto ripida ma essendo su pendici di erbosa prateria è stata molto panoramica.

Nella discesa abbiamo invece percorso per buona parte un’ampia sterrata tracciata sul lato opposto del monte, strada che viene percorsa da molti ciclisti avendo ampi tornanti. La seconda parte attraversa un fitto bosco i  colori delle cui foglie, sia cadute per terra che ancora sugli alberi, sono, come sopra già detto, una gioia per gli occhi.

Pur essendo una giornata infrasettimanale abbiamo incontrato molti escursionisti e ciclisti, in buona parte stranieri, a testimoniare la grande notorietà di questa zona montuosa che costeggia il lago di Garda da un lato scendendo verso la Valle dell’Adige, dall’altro.

Non meno interessante è la parte storica del M. Altissimo dal momento che durante la prima guerra mondiale è stato un luogo di combattimenti fra gli eserciti Italiano ed Austriaco. A testimonianza si trovano  tutt’intorno e soprattutto sulla parte sommitale numerose trincee, gallerie, casermette, postazioni per mitragliatrici e cannoncini e ancora tracce di strade militari.

                                                                        Rosanna

Percorsi: circa Km 13 - Dislivello totale: m 1000

Partecipanti n. 14: Adriano, Annamery, Armando,

Fausto N, Fausto O, Gigi, Giovanna, Giovanni, Graziella, Lucia, Luciano, Roberto, Rosanna, Sandro.